FANDOM


Info.png
Questa voce è solo un bozza.
Contribuisci a migliorarla.

Samwell Tarly è un attendente dei Guardiani della notte, comunemente chiamato “Sam” o col soprannome denigratorio di “Messer Porcello”.

Fisicamente è molto grasso, con i capelli scuri, gli occhi pallidi e il viso rotondo come la luna. ma la musica e le canzoni, preferisce i libri alle armi e i tessuti soffici all’armatura. È anche un codardo che ha paura del sangue e della violenza. Nonostante sia grasso, timido e insicuro è intelligente e riflessivo.

Biografia

Samwell è il primogenito di Randyll Tarly, lord di Casa Tarly, e Melessa Florent. Lord Tarly fece tutto ciò che era in suo potere per allevare il figlio in modo da renderlo suo degno erede, ma Samwell riusciva a deluderlo in ogni occasione, non riuscendo a cambiare la propria natura. Venne quindi mandato ad Arbor come paggio, ma fini vittima delle prepotenze dei gemelli Redwyne finchè lord Paxter Redwyne fu costretto a rimandarlo a casa, a Collina del Corno. Una dozzina di maestri d’arme non riuscirono a temprarlo e altri tentativi come vestirlo con gli abiti della madre, imporgli di dormire con la cotta di maglia e fargli fare il bagno nel sangue di bisonti da maghi di Qarth non riuscirono a far sviluppare il suo valore (piangeva persino quando vedeva uccidere un pollo). Dopo aver avuto altre tre figlie, lady Melessa alla fine ebbe un altro maschio, Dickon: il bambino mostrava tutto il vigore fisico che mancava al fratello maggiore e le attenzioni di lord Randyll si concentrano su di lui, che allevò come suo erede. Per un certo periodo Samwell venne lasciato in pace a godersi la musica, il cibo e altre attività tranquille, anche se Randyll gli proibiva di recarsi a Vecchia Città per diventare un maestro, orripilato dall’idea di un membro della sua famiglia con addosso una catena. Quando Samwell raggiunse l’età adulta, suo padre gli disse in modo brusco che non si meritava la spada ancestrale della sua famiglia e che doveva entrare nei Guardiani della notte, rinunciare al suo nome e al suo titolo nobiliare, così da non intralciare i diritti ereditari del fratello minore. Samwell non era d'accordo ma dopo la promessa di suo padredi finire vittima di un incidente di caccia il giorno seguente se si fosse opposto, il ragazzo decide di prendere il nero.

Nella serie TV

Prima stagione

Samwell arriva al Castello Nero poco tempo dopo Jon Snow e viene deriso per la stazza e la sua timidezza. Ser Alliser Thorne, il maestro d’armi, si unisce alle prese in giro soprannominandolo “Messer Porcello” e non fa nulla per impedire alle altre reclute di prendersi gioco di lui e fargli del male durante l’addestramento. Triste, Samwell stringe amicizia con Jon e gli racconta la sua storia: Jon prova pietà per Sam e, facendo arrabbiare ser Alliser, si prende l’incarico di persuadere (minacciare, se necessario) i suoi compagni affinché la smettano di prendersi gioco del nuovo arrivato. L’addestramento di ser Alliser non porta benefici a Samwell, che rimane un guerriero incapace. A causa di questo suo ostacolo, Sam pensa inizialmente di non essere pronto a dare i voti e diventare un membro dei Guardiani della notte con Jon e i suoi compagni. Jon teme per la sorte dell’amico una volta che non sarà più accanto a lui per proteggerlo: convince quindi maestro Aemon a includerlo nel gruppo degli attendenti dicendo poi a Sam che, nonostante sia un soldato mediocre, sa leggere e scrivere ed è intelligente, qualità che potrebbero essere importanti per i Guardiani. Aemon è d’accordo e assegna a Samwell l’incarico di aiutarlo con i corvi e la biblioteca del Castello Nero al posto di Chett. Nonostante sia nato e cresciuto in una famiglia che venera i Sette Dèi, Samwell decide di pronunciare i voti dei Guardiani della notte con Jon davanti a un albero-diga. Riesce a impressionare positivamente il lord comandante Jeor Mormont facendo notare degli strani dettagli nei cadaveri di Othor e Jafer Flowers. È nel gruppo di amici che impedisce a Jon di abbandonare i Guardiani e infrangere i suoi voti dopo la morte del padre e la discesa in guerra del fratello, Robb Stark.

Nei libri

Samwell diventa un personaggio PdV a partire dal terzo romanzo, Tempesta di spade.

Nel romanzo, l'incontro di Sam con l'Estraneo si svolge durante la ritirata dal Pugno dei Primi Uomini. Durante la marcia verso la Barriera Sam crolla e solo Grenn rimane con lui e lo spinge ad andare avanti. Un'altro guardiano, di nome Paul, si unisce a loro e porta Sam sulla schiena. A causa della loro lentezza i tre rimangono indietro e presto perdono le tracce degli altri sopravvissuti. Vengono attaccati da un Estraneo che uccide Paul ma che Sam con la forza della disperazione riesce a trafiggere e distruggere con il pugnale di drago, con suo grande stupore e di Grenn. Quando il pugnale viene raccolto da Grenn si accorgono che è stranamente caldo al tatto. Alla fine Sam e Grenn riescono a raggiungere il resto dei Guardiani e Grenn racconta a tutti dell'accaduto. Da allora, Sam guadagna il soprannome di "Distruttore", che gli altri usano sia come forma di rispetto che (più spesso) come beffa. Sam odia quel soprannome, anche se lo preferisce a "Messer Porcello", perché non sente di meritarlo e tenta invano di dire agli altri di non utilizzarlo.

La cosa che attacca Sam e Gilly durante la loro fuga dal Castello di Craster non è un Estraneo, ma un non-morto. Anche se in preda alla paura Sam, determinato a proteggere Gilly, combatte valorosamente contro il nemico ma entrambi i pugnali di drago e di acciaio sono inutili ma alla fine riesce ad avere la meglio con un bastone bruciato in bocca.

Sam non è presente durante l'attacco dei bruti contro i Guardiani della notte, poichè in viaggio con Gilly verso il Castello Nero arrivando solo a battaglia finita.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale