FANDOM


R’hllor, anche conosciuto come Il Signore della Luce, è una divinità molto diffusa al di là del mare Stretto, mentre i fedeli nel continente occidentale sono molto pochi. Il suo simbolo è un cuore fiammeggiante.

George Martin ha dichiarato che si è basato sul culto del fuoco dello Zoroastrismo e anche sul Catarismo, un movimento religioso dell’Europa medievale dichiarato eretico, per dare i connotati a questa religione.

Storia

Durante il regno del Re Folle, Thoros di Myr arrivò a capo di un gruppo di preti rossi ad Approdo del Re con l’obiettivo di impressionare il sovrano, vista l’ossessione di quest’ultimo per il fuoco. Molti ritengono che il potere del fuoco e della luce si sia indebolito dopo la scomparsa dell’ultimo drago dei Targaryen ma con la loro rinascita ad oriente le capacità di R’hllor e dei suoi sacerdoti si sono notevolmente rafforzate.

Il clero

I preti rossi, chiamati così per il colore delle vesti che indossano, sono i membri del clero del culto di R’hllor e possono essere sia maschi che femmine. I Templi Rossi acquistano spesso bambini per farne degli schiavi, dei guerrieri dediti a difendere le strutture sacre oppure delle prostitute del tempio.

Pratiche e credenze

Questa religione ha di base una visione duale del mondo: R’hllor e la sua antitesi, il Dio dell’Oscurità. Essi si stanno affrontando in una lotta eterna per la sorte del mondo, una lotta che, secondo le antiche profezie, finirà solo quando il messia Azor Ahai risorgerà brandendo una spada di fuoco chiamata la Portatrice di Luce o la Spada Rossa degli Eroi, che farà risvegliare i Draghi dal loro sonno di pietra.

Ogni volta che il sole tramonta, i sacerdoti rossi accendono fuochi invocando la volontà di R’hllor affinché possa riportare l’alba. I seguaci scrutano tra le fiamme nella speranza di ricevere visioni sul futuro, si ritiene infatti che R’hllor risponda alle preghiere dei seguaci concedendo a loro visioni e capacità paranormali, come resuscitare i morti. Inoltre, i sacerdoti sono in grado di evocare il fuoco a mani nude e controllarlo per attaccare i nemici o per impressionare la gente comune. Alcuni rituali includono la pratica di fare sacrifici (anche umani) al Dio Rosso.

I processi per singolar tenzone sono accettati tra i fedeli; i duellanti chiedono a R’hllor di donare loro la forza e favorire il proprio combattimento. “La notte è oscura e piena di terrori“ è una frase comune tra i sacerdoti e viene usata nelle preghiere.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale