FANDOM


Io so. Di te e la mamma. Credo che una parte di me l'abbia sempre saputo. E sono felice. Sono felice che tu sia mio padre.
-- Myrcella a Jaime Lannister
La principessa Myrcella Baratheon è la secondogenita di re Robert Baratheon e della regina Cersei Lannister e sorella dei principi Joffrey e Tommen. In verità, proprio come i fratelli, anche Myrcella è nata dalla relazione incestuosa tra la regina e il fratello ser Jaime Lannister.

Myrcella possiede tutte le classiche caratteristiche fisiche dei Lannister: alta, bionda e pallida. Considerata bellissima, la principessa ha ereditato l'aspetto fisico dalla madre Cersei ma nulla del suo carattere; difatti, mentre la regina è perfida, arrogante ed assetata di potere, Myrcella è dolce, educata e tranquilla. Inoltre è anche straordinariatamente intelligente, cosa inusuale per una Lannister (i cui membri difficilmente sono intelligenti e gentili contemporaneamente). Praticamente ignorata dai genitori durante tutta la sua infanzia, la ragazzina sviluppa una relazione affettuosa con il fratello minore Tommen, difendendolo dalle angherie del principe Joffrey. Talentuosa con gli strumenti musicali, è pessima nel ricamare (come nota Arya Stark nel primo libro).


Biografia

Prima Stagione

La principessa Myrcella accompagna suo padre, Re Robert Baratheon, al Nord per visitare Grande Inverno e incontrare gli Stark. Durante l'ingresso alla festa di benvenuto, viene accompagnata da Robb Stark. Lord Eddard Stark, qualche tempo dopo, scoprirà che Myrcella e i suoi fratelli non sono figli di Robert, bensì di Cersei e del suo fratello gemello, Ser Jaime Lannister. Myrcella si trova nella Sala del Trono quando Eddard affronta Cersei e viene tradito da Petyr Baelish.

Seconda Stagione

In uno sforzo per poter portare Dorne dalla parte di Casa Lannister durante la Guerra dei Cinque Re, suo zio, Tyrion Lannister, offre Myrcella come sposa per Trystane Martell, il figlio più giovane del Principe Doran. L'offerta viene accettata e la Principessa Myrcella, accompagnata da Ser Arys Oakheart della Guardia Reale, salpa per Braavos, dove saranno presi in custodia da una scorta proveniente da Dorne.

Quinta Stagione

Ad Approdo del Re, Cersei riceve la collana di sua figlia Myrcella come segno di minaccia da parte dei Martell del Principato di Dorne, dove la ragazza risiede dall'inizio della Guerra dei Cinque Re. La Regina Reggente chiede a Jaime di andare a sud per assicurarsi della sicurezza della loro figlia. Jaime viaggerà con Ser Bronn, il quale viene distolto dal suo interesse per Lollys Stokeworth e accetta di seguire lo Sterminatore di Re in cambio di un matrimonio più conveniente di quello precedentemente programmato da Cersei.

A Dorne, mentre la principessa Myrcella e il principe Trystane Martell passeggiano nei Giardini d'Aqua, Ellaria Sand, amante del defunto Oberyn Martell, sprona il Principe Doran a vendicare il fratello, spedendo a Cersei i pezzi di sua figlia. Doran è contrario al vendicarsi, in quanto Oberyn ha scelto volontariamente il rischio che lo ha portato alla morte, e decide di non intervenire per non provocare una guerra. Mentre Myrcella Baratheon e Trystane Martell si scambiano baci nei giardini, Doran Martell ricorda alla sua guardia Areo Hotah che la sicurezza dei due principi è di vitale importanza. Nel frattempo, Jaime Lannister e Bronn riescono ad entrare nei Giardini d'Acqua travestiti da soldati dorniani. Trovata Myrcella, Jaime cerca di persuaderla a fuggire con lui, ma la principessa è determinata a restare con Trystane. All'improvviso, Jaime, Bronn e i due principi vengono sorpresi dalle Serpi delle Sabbie, intenzionate a rapire la giovane Baratheon. Ha luogo dunque un combattimento, durante il quale Bronn viene ferito al braccio da una daga di Tyene Sand. A quel punto intervengono Hotah e le sue guardie, che arrestano Jaime, Bronn, le Serpi ed Ellaria, la quale era rimasta nascosta in attesa.

Jaime Lannister riceve la visita di Myrcella, accompagnata dal Capitano delle Guardie Areo Hotah. Jaime cerca di convincere la ragazza a tornare ad Approdo del Re, ma lei rifiuta, dicendo di essere innamorata di Trystane Martell. Jaime Lannister viene condotto al cospetto di Doran Martell, il quale gli chiede come mai abbia provato a rapire la principessa invece di discuterne con lui, che desidera la pace. Doran concede comunque al Lannister di tornare ad Approdo del Re con Myrcella e Trystane, che avrebbe partecipato al Concilio Ristretto, così da mantenere intatta l'alleanza tra la Corona e Dorne. Il principe Martell concede la libertà anche a Bronn, che riceve come unica punizione un pugno sulla faccia, come egli stesso fece a Trystane.

Al porto dei Giardini dell'Acqua, a Dorne, Jaime, Bronn, Myrcella ed il principe Trystane Martell si accomiatano dal principe Doran Martell, le Serpi delle Sabbie ed Ellaria Sand. Quest'ultima saluta con estrema dolcezza Myrcella baciandola sulla bocca. Una volta salpati, Jaime confessa a Myrcella di essere suo padre, oltre che suo zio. La giovane principessa lo previene dicendogli che già lo aveva intuito e i due si abbracciano, ma subito dopo inizia a colare del sangue dal naso e dalla bocca della ragazza: è stata avvelenata da Ellaria Sand per mezzo del veleno che si era spalmata sulle labbra. La madre delle Serpi beve l'antidoto mentre Jaime cerca inutilmente di aiutare la figlia morente.

Sesta Stagione

Ad Approdo del Re, nell'apprendere della morte di Myrcella da Jaime, appena tornato da Dorne, Cersei è sempre più convinta della veridicità della profezia di Maggy, la quale le aveva predetto la morte di tutti e tre i suoi figli. Jaime le promette vendetta e che niente potrà mai dividerli. Re Tommen impedisce a Cersei di assistere al funerale di Myrcella, temendo che il Culto Militante possa farla nuovamente prigioniera. Dinanzi al corpo della sorella, dopo aver ammesso di essere stato un debole in occasione dell'imprigionamento dei suoi familiari, il re viene intimato da Ser Jaime a parlare con sua madre. Rimasto solo con l'Alto Passero, lo Sterminatore di Re lo minaccia, ma il vecchio septon gli fa notare come il potere suo e del credo militante sono tali da minacciare un impero. Circondato dal Cultisti Militanti, Jaime rinuncia ad attaccare l'Alto Passero, nonostante avrebbe potuto riuscire nell'intento.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale