FANDOM


Jeyne Poole è la figlia dell’attendente di Grande Inverno, Vayon Poole. E’ presentata come la migliore amica di Sansa Stark.

Eventi Recenti

Durante una lezione di ricamo in compagnia della Principessa Myrcella Baratheon, Jeyne è entusiasta del fatto che Sansa sembri essere stata notata dal Principe Joffrey Baratheon. La discussione che nasce tra il gruppetto di amiche, sfocia poi in un diverbio che fa allontanare Arya Stark dalla stanza.

Successivamente, Jeyne accompagna il padre ad Approdo del Re dove Lord Eddard Stark viene nominato Primo Cavaliere del re.[3]

Durante il Torneo del Primo Cavaliere, Jeyne si invaghisce di Lord Beric Dondarrion ed esclama di volerlo sposare. Poco dopo, alla morte di un giovane cavaliere, la ragazza è talmente spaventata che è costretta ad allontanarsi con Septa Mordane per riacquistare un po’ di contegno. Jeyne sopravvive al massacro degli alfieri di Lord Stark successivo al suo arresto per tradimento, e viene confinata da Ser Boros Blount della Guardia Reale in una stanza con Sansa Stark. Sfortunatamente, suo padre muore durante il massacro e lei viene affidata a Ditocorto, il quale sostiene di poterle trovare una sistemazione.

Tempesta di Spade

Quando Jaime Lannister porge i suoi saluti a Gambe d'Acciaio, ad allontanarsi da Approdo del Re con lui è presente una ragazza che viene indicata come Arya Stark. Sebbene Jaime ammetta di non aver mai prestato troppa attenzione alla giovane Stark durante la sua permanenza nella capitale, si rende conto che la ragazza lì presente non è la vera Stark, ma una più grande, Jeyne. Quando incontra Brienne e le da il compito di salvare le ragazze Stark, la ragguaglia dicendole di non cercare di salvare ‘’’quella’’’ Arya, in quanto la ragazza che sta tornando a Grande Inverno con i Bolton è in realtà una giovane del nord trovata da suo padre. Per legittimarla, le viene fornita una spilla a forma di lupo appartenuta alla famiglia Stark e la giovane viene data in sposa a Ramsay Bolton per rinsaldare ulteriormente il dominio della Casa Bolton sul Nord e su Grande Inverno. Brienne è scioccata, ma Jaime le spiega che con tutto il resto della sua famiglia morto, a parte sua sorella Sansa dispersa e il suo fratellastro alla Barriera, nessuno sarebbe in grado di contestare l’identità della ragazza. Secondo Jaime, i Bolton sono a conoscenza del fatto che la ragazza non sia la vera Arya.

Il banchetto dei corvi

La regina reggente Cersei si trova a sperare che la ragazza che Lord Baelish ha agghindato per l’occasione continui a recitare bene il proprio ruolo, in modo da non permettere a nessuno di rendersi conto che in realtà non è Arya Stark ma la figlia mocciosa di un cortigiano.

La Danza dei Draghi

I Bolton chiamano a se i sigilli del nord a Barrowton per giurare la propria lealtà al Trono di Spade e celebrare il matrimonio tra “Arya” e Ramsay Bolton. Dopo aver scoperto che Stannis Baratheon ha conquistato Deepwood Motte, Roose decide di spostare il matrimonio a Grande Inverno per rafforzare ulteriormente la pretesa di Ramsay e attirare Stannis a combattere. Durante il viaggio da Barrowton a Grande Inverno, Jeyne è protetta da Barbrey Dustin, la Lady di Barrowton.

Jeyne viene costretta a sposarsi e, più volte prima del matrimonio, chiede a Theon Greyjoy di aiutarla e di scappare insieme. Quando la ragazza viene spogliata da Theon per la “messa a letto”, il ragazzo nota che la schiena di lei è costellata di cicatrici che suggeriscono che la ragazza sia stata ripetutamente frustata. Nel momento in cui Ramsay le chiede se sappia come dar piacere ad un uomo, Jeyne risponde senza timore di essere stata istruita.

Jeyne passa il suo tempo confinata in una torre e rimane sensibilmente traumatizzata da ciò che Ramsay le fa passare. La donna che le fa il bagno si accorge dei lividi sul suo corpo e i pianti e i lamenti della giovane sono ben conosciuti tra le mura di Grande Inverno. Secondo Lady Dustin, i pianti di “Arya Stark” sono più pericolosi dell’esercito di Stannis Baratheon. Ai Frey può non importare, ma alle altre case del Nord che hanno servito gli Stark per generazioni importa e il morale di queste è ormai danneggiato dai lamenti della “figlia” di Eddard Stark.

Un tentativo di soccorso viene fatto da Mance Rayder, mandato a Grande Inverno proprio con il fine di salvare “Arya Stark”. Mance, sotto la falsa identità di Abel, porta con se sei mogli di lancia mascherate da cameriere. Le donne convincono – o costringono- Theon ad aiutarle  e i due riescono a scappare da Grande Inverno mentre Mance e le donne falliscono nel tentativo. In una lettera inviata a Jon Snow viene riportato che mentre tutte e sei le donne sono state scorticate, Mance è stato esposto in una gabbia in balia del freddo del nord, con la sua stessa pelle a fargli da cappotto contro i venti gelidi. [14]

Dopo essere scappati da Grande Inverno, Jeyne e Theon vengono trovati da Mors Umber e portati nell’accampamento di Stannis Baratheon


The Winds of Winter

Mors Umber porta Theon e Jeyne da Stannis. Per confermare la loro identità, Mors pone alla ragazza domande su Grande Inverno come i nomi dei servi, tra cui il cuoco e l’armaiolo. Avendo vissuto a Grande Inverno, la ragazza è in grado di rispondere correttamente alle domande, per la gioia di Mors. Theon sussurra a Jeyne di continuare a fingere di essere Arya, in modo da continuare ad avere un qualche valore ai loro occhi. La punta del naso le si annerisce a causa del freddo durante la marcia ed è molto probabile che possa perderne una piccola parte.

Quando incontra Stannis, il re pensa bene di spedirla alla Barriera per farla riunire con suo fratello Jon Snow e con lei manda una squadra di sei uomini, il banchiere Tycho Nestoris e Ser Justin Massey.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.