Wikia

Il Trono di Spade Wiki

Casa Lannister

1 514pagine in
questa wiki
Discussione0

Casa Lannister di Castel Granito è una delle Grandi case dei Sette Regni e la casa principale delle Terre dell’Ovest. La loro residenza è la roccaforte di Castel Granito sebbene esista un ramo cadetto a Lannisport.

I Lannister sono i Protettori dell’Ovest, regnano come Re della Rocce fino alla conquista Targaryen, dopo la quale gli viene comunque permesso di rimanere lord delle Terre dell’Ovest. I bastardi nati nei domini a loro fedeli, prendono il cognome Hill. La Casa vive un duro periodo con Tytos Lannister, ma il loro prestigio viene riportato al suo vecchio splendore da Tywin Lannister. L’oro delle miniere di Castel Granito e della Zanna Dorata, li ha resi la casa più ricca dei Sette Regni. I leoni di Lannister, come vengono chiamati, sono alti, biondi, con occhi verde smeraldo e di una bellezza non indifferente. Anche le famiglie ad essi collegate vantano una discreta bellezza, probabilmente a causa dell’eredità Lannister.

Storia

I Lannister discendono dagli avventurieri Andali che sposarono le figlie del Re della Roccia. Il re stesso discendeva da Lann l’Astuto, un noto maestro d’inganni dell’Età degli Eroi che aveva espulso i Casterly da Castel Granito servendosi di un trucco. I Lannister regnano quindi come Re delle rocce fino alla conquista Targaryen. Dopo il Campo di Fuoco, re Loren I si arrende ma viene comunque permesso alla sua casa di rimanere nelle Terre dell’Ovest. I Lannister hanno posseduto un tempo una spada in Acciaio di Valyria, andata perduta, chiamata Ruggito di Luce.

Durante la Ribellione dei Blackfyre, Lord Damon Lannister rimane leale ai Targaryen. Ser Quentyn Ball, il grande generale ribelle, lo sconfigge fuori dalle mura di Lannisport.

Successivamente, sotto la guida di Tytos Lannister, la casa vive un momento buio. La debolezza di Tytos permette ai suoi vassalli di prendere il sopravvento. È suo figlio Tywin che alla fine riporta la situazione allo stato originario, costringendo i vassalli a inginocchiarsi. Tywin viene nominato poco dopo Primo Cavaliere del Re da Aerys II e rimane tale per molti anni. Quando Aerys viene preso come ostaggio da Denys Darklyn, Tywin risolve il problema pochi mesi, facendo sì che Aerys diventi paranoico e che il rapporto tra i due si inclini. La situazione è aggravata dai continui tentativi di Aerys di insinuarsi tra Tywin e sua moglie, cugina e più stretta confidente, Joanna. Tywin non è mai stato un uomo gioviale, ma la nascita del suo terzo figlio che coincide con la morte di sua moglie, lo porta a rabbuiarsi ulteriormente. Suo fratello Kevan, prende quindi il posto della moglie come suo consigliere e braccio destro. È loro sorella Genna a ricoprire adesso il ruolo materno verso i figli di Tywin. Il lord di Castel Granito ha altri due fratelli Tygett, morto a causa di una malattia e Gerion scomparso dopo essere partito per un viaggio alla volta di Valyria.

Sebbene Tywin cerchi in tutti i modi di assicurare una solida successione, la vita a Castel Granito non procede come sperato. I suoi due figli gemelli Cersei e Jaime iniziano fin dalla giovane età una relazione incestuosa. Quando ancora molto piccola, Cersei fa visita a una strega chiamata Maggy la Rana, la quale realizza una profezia sul suo futuro facendola diventare paranoica al riguardo. Quando Tyrion ha tredici anni, sposa una ragazza di umili origini, Tysha, ma Lord Tywin interrompe violentemente il matrimonio tra i due. Jaime, viene nominato cavaliere da ser Arthur Dayne e si unisce alla Guardia reale con grande disappunto di Tywin che crede sia una mossa del Re Folle per rubargli l’erede. Questo gesto, e il fatto di non aver acconsentito a un matrimonio tra Cersei e il principe Rhaegar, spingono Tywin a presentare le sue dimissioni come Primo Cavaliere del Re. Il suo ritiro coincide con il fallimento del piano di Jaime. Il ragazzo aveva infatti deciso di unirsi alla Guardia Reale, per stare più vicino alla sua amante e sorella Cersei che ritorna invece a Castel Granito con il padre.

Durante la Ribellione di Robert, i Lannister rimangono neutrali per quasi la durata intera del conflitto. Solo dopo la morte del principe Rhaegar sul Tridente, decidono di schierarsi dalla parte di Robert Baratheon contro i Targaryen, e portano a compimento il Sacco di Approdo del Re grazie alla collaborazione del Gran Maestro Pycelle, fedele sostenitore della casata, che convince il re ad aprire i cancelli della città. Jaime Lannister, ancora membro della Guardia del re, uccide Aerys, l’ultimo re Targaryen. È questo l’atto che gli costerà il nome di “Sterminatore di re”. Nel frattempo, Tywin uccide il resto dei Targaryen presenti nella capitale, provando così la sua fedeltà alla causa di Robert . Con la vittoria della guerra, Cersei viene data in sposa a Robert. Il matrimonio e i debiti che Robert intreccia con i Lannister non fanno altro che rendere la loro casa ancora più potente. Molta dell’energia di Tywin viene spesa nell’assicurarsi che tutti i membri della sua famiglia facciano del loro meglio per essere degni di portare avanti il nome di Lannister.

Eventi Recenti

Il gioco del trono

All’insaputa di tutti, la regina Cersei e Ser Jaime Lannister portano avanti da anni una relazione amorosa di tipo incestuoso. I tre figli di lei, che portano il nome di Baratheon, sono in realtà il frutto dell’incesto tra i due gemelli. Lord Eddard Stark e sua moglie Catelyn Tully credono che dietro l’omicidio di Jon Arryn (al tempo della sua morte Primo cavaliere di re Robert) e del tentato omicidio di lor figlio Bran, ci siano i Lannister. L’ultima supposizione è corretta. Il ragazzo infatti ha sorpreso Jaime e Cersei durante un atto sessuale mentre questi si trovavano in visita a Grande Inverno con il corteo reale.

In seguito, Lady Catelyn cattura Tyrion Lannister alla Locanda all’incrocio per farlo processare per il tentato omicidio di suo figlio Bran. Di pronta risposta, Lord Lannister manda delle truppe nelle terre dei Tully con l’intento attirare nel campo di battaglia Lord Eddard Stark per catturarlo e scambiarlo con la vita di suo figlio. Tuttavia, Eddard viene trattenuto ad Approdo del Re in uno scontro con Ser Jaime che lo ferisce. Il Lord di Grande Inverno è così costretto ad inviare alcuni dei suoi uomini al suo posto.

Tyrion viene giudicato innocente a seguito di un processo per singolar tenzone, ma la guerra continua a causa di un intrigo portato avanti nella capitale. Cersei fa infatti arrestare Eddard. Tywin e Jaime vincono diverse battaglie contro i lord delle Terre dei Fiumi, ma vengono presto battuti dall’arrivo di numerosi rinforzi per i loro avversari. I Tully vengono infatti affiancati dagli uomini del nord guidati da Robb Stark, figlio di Eddard.

Tywin respinge l’attacco dell’armata Stark guidata da lord Roose Bolton nella Battaglia della Forca Verde. Attacco che si scopre essere uno stratagemma per fare sì che Robb catturi Jaime in un attacco a sorpresa e rompa l’assedio a Delta delle Acque.

Nel frattempo, Cersei teme che Eddard possa informare Robert sulla vera paternità dei suoi figli e fa in modo che suo cugino Lancel Lannister versi del vino molto forte al re poco prima di una battuta di caccia. Robert verrà ferito da un cinghiale e morirà poco dopo.

Joffrey Baratheon, succeduto al padre, fa giustiziare Eddard Stark, mandando quindi a monte qualsiasi possibilità di pace. Sebbene ancora prigioniero, Jaime viene nominato comandante della Guardia Reale e Tywin viene nominato Primo Cavaliere del Re. Non potendo (e volendo) assentarsi dal campo di battaglia, manda suo figlio Tyrion ad Approdo del Re per esercitare in sua assenza. Nel frattempo i fratelli di Robert, Stannis e Renly avanzano delle pretese al Trono di Spade, dando quindi il via a quella conosciuta come la Guerra dei Cinque Re.

Lo scontro dei re

Ad Approdo del Re, Tyrion e Cersei si danno battaglia a suon di complotti, ma Tyrion si rivela essere una stratega migliore. Alla ricerca disperata di qualche alleato, si rivolge alla Casa Martell. Parte del suo complotto vuole che Myrcella venga promessa sposa a Trystane Martell. Quando la nave che porterà la ragazzina a Dorne salpa da Approdo del Re, il corteo di ritorno alla Fortezza Rossa viene bloccato da una rivolta. Mentre Jaime continua a rimanere prigioniero a Delta delle Acque, Cersei accoglie nel suo letto Lancel Lannister. Quando le forze Stark invadono le Terre dell’Ovest, le truppe di Tywin lasciano Harrenhal ma viene loro bloccato l’accesso alle loro terre da ser Edmure Tully durante la Battaglia del Guado. Come risultato, le truppe di Re Robb distruggono quelle di ser Stafford Lannister alla Battaglia di Oxcross. Tywin è vicino ad Approdo del Re e questo gli permette di difendere la città dall’attacco di Stannis Baratheon nella Battaglia delle Acque Nere. Dopo aver perso la battaglia, molti degli alfieri di Stannis passano dalla parte di re Joffrey Baratheon. Lord Tywin riassume il ruolo di Primo Cavaliere del Re. Quando Catelyn Stark viene a conoscenza del fatto che il loro protetto Theon Greyjoy ha ucciso i presunti Bran e Rickon, libera Jaime nella speranza di scambiare la sua vita con quelle della sue due figlie Sansa e Arya. Nessuno sa però dove sia fuggita quest’ultima.

Tempesta di spade

Tywin si rifiuta di nominare come suo erede Tyrion. Di tutta risposta, lo nomina Maestro del Conio e lo fa sposare con Sansa Stark rivendicando così Grande Inverno ed evitando il matrimonio tra la ragazza Stark e Willas Tyrell. Suo fratello e mano destra, Kevan Lannister, viene nominato Maestro delle Leggi. Tywin promette JoffreyMargaery Tyrell e cerca di far sposare Cersei a Willas ma Lord Mace Tyrell, sotto le pressioni di sua madre, rifiuta. Cersei viene ostracizzata dal Concilio Ristretto, perdendo il ruolo di regina reggente. Tywin riconsegna il titolo di Protettore dell’Est agli Arryn e reinstalla Pycelle come Gran Maestro quando gli giungono voci che la Cittadella ha in programma di mandare uno zio dei Tyrell al suo posto.

Quando Tywin scopre che Robb Stark ha sposato la figlia di uno dei suoi alfieri minori, Jeyne Westerling, inizia a complottare con la madre di questa, lord Walder Frey e l’opportunista Roose Bolton per rovesciare il Re del Nord. Il tradimento viene portato a temine durante il matrimonio tra Edmure Tully e una delle donne Frey. Sebbene siano sotto il Diritto di Ospitalità, rimangono uccisi molti uomini e donne tra cui Robb stesso e lady Catelyn Stark. Prendono il posto degli Stark e dei Tully nei castelli dei regni, rispettivamente i Bolton e i Baelish. Con la morte di Renly e Robb, Stannis rimasto ormai con pochi fedeli e i Greyjoy al Nord, i Lannister sono all’apice del loro potere.

Quando re Joffrey muore in circostanze misteriose al banchetto per il suo matrimonio, Tyrion viene accusato di omicidio. TywinMace Tyrell e Oberyn Martell sono i giudici del processo. Dopo aver assistito alle calunnie portate avanti da alcune delle persone che egli credeva suoi amici, Tyrion richiede di essere giudicato in un processo per singolar tenzone. Ser Gregor Clegane viene nominato campione reale e Oberyn Martell si offre di combattere per Tyrion per vendicare la morte di sua sorella Elia uccisa anni prima dallo stesso Gregor. Oberyn perde e Tyrion viene condannato a morte. Nel frattempo, Jaime arriva ad Approdo del Re insieme a Brienne di Tarth. Nel tragitto che lo ha portato fino alla capitale, Jaime perde una mano per ordine di Vargo Hoat, un mercenario. Jaime è molto cambiato, si trova molto spesso in contrasto con la sua famiglia. Discute con lord Tywin, il quale vuole che si dimetta dalla Guardia Reale per poter prendere parte alla sua eredità e diventare, alla morte di Tywin, lord di Castel Granito. Prima di essere giustiziato, Tyrion viene liberato da Jaime. E’ in questa occasione che Tyron rivelerà a Jamie i ripetuti tradimenti di Cersei e si assumerà la responsabilità per la morte di Joffrey, sebbene non sia stato lui. Prima di lasciare Approdo del Re, Tyrion uccide lord Tywin Lannister con un colpo di balestra.

Il banchetto dei corvi

Dopo la morte di Tywin, Cersei diventa di nuovo regina reggente e regna al posto del nuovo e giovanissimo re Tommen cercando di dimostrarsi una reggente migliore di suo padre. Ignorando i piani del padre, inserisce nel Concilio Ristretto i suoi leccapiedi. Come regina reggente, prova a nominare Jaime Primo Cavaliere del Re ma egli rifiuta. Cersei risponde dicendo di essere stata una folle ad averlo amato. Dopo i funerali di Tywin, Cersei invia suo fratello nelle Terre dei Fiumi iniziando con l’assedio a Delta delle Acque. Mentre in missione, Jaime si allena al combattimento per diventare abile di spada con la mano sinistra tanto quanto lo era un tempo con la destra. Confronta suo cugino Lancel, lord di Darry, e trova un uomo molto cambiato che ha fatto voto al Credo Militante.

Kevan nomina Cersei Lady di Castel Granito e questa gli offre di ricoprire la carica di Primo Cavaliere del Re ma Kevan chiede che gli venga anche data la reggenza su Tommen. Al rifiuto di Cersei su questa condizione, Kevan declina. Cersei nomina quindi Daven Lannister Protettore dell’Ovest e ser Damion castellano di Castel Granito. Infine, nomina ser Harys Swift nuovo Primo Cavaliere del Re essendo egli una persona arrendevole. Cersei promette una ricompensa a chiunque le porti la testa di Tyrion, ma questa mossa non fa altro che provocare un inutile strage di nani innocenti vittime di uomini in cerca di ricompensa. Nonostante ciò, si rifiuta di ritirare la ricompensa. Tommen sposa Margaery Tyrell ma questo non ferma Cersei dal complottare contro la casa della nuova moglie di suo figlio. Cersei sospetta che i Tyrell stiano a loro volta complottando contro di lei. Consegna un’ancella sospettata di spiarla a lord Qyburn, ex maestro Signore dei Sussurri, per i suoi esperimenti insieme al corpo di Gregor Clegane (quasi deceduto dopo essere stato avvelenato dalla lancia della Vipera Rossa). La regina Margaery vuole che suo fratello Loras Tyrell diventi il nuovo maestro d’armi di Re Tommen ma Cersei si oppone alla cosa. Quando gli uomini di Euron Greyjoy invadono l’Altopiano, Cersei acconsente al desiderio di Ser Loras di assumere il comando dell’ Assedio di Roccia del Drago, sperando che questi prenda subito d’assalto il castello per liberare la flotta Redwyne. Le sue speranze vengono soddisfatte, infatti il Cavaliere dei Fiori viene mutilato dall’olio bollente. Con l’intento di costruire una nuova flotta reale, Cersei blocca tutti i debiti della corona, tirandosi contro le ire della Banca del Ferro di Braavos e del Credo dei Sette. Fa inoltre assassinare l’Alto Septon nominato in precedenza da Tyrion. Cerca di aggraziarsi il clero religioso reinstallando il Credo Militante, ma il nuovo Septon la fa arrestare con le accuse di fornicazione, omicidio e altri peccati. Scrive una lettera a Jaime implorandolo di difenderla in un processo per singolar tenzone ma questi brucia la lettera senza nemmeno risponderle. Lord Orton Merryweather prende il posto di Harys Swyft come nuovo Primo Cavaliere del re ma, quando questo abbandona la capitale, sono Swyft (nominato Maestro del Conio) e il Grande Maestro Pycelle a prendersi cura di Tommen. Kevan Lannister torna nella capitale come lord Reggente.

La danza dei draghi

Ser Kevan, al momento lord Reggente, cerca di rimediare agli errori politici perpetrati da Cersei. Inizia nominando Mace Tyrell Primo Cavaliere del Re e i suoi alfieri Paxter Redwyne e Randyll Tarly, membri del Concilio Ristretto. Fa visita a Cersei, che si trova nelle prigioni del tempio, e ha con lei una discussione sulla relazione avuta con Lancel. Egli la informa che comunque vada il processo, il suo potere è ormai alla fine. Quando Cersei percorre il cammino della vergogna attraverso le vie della città, si assicura che Tommen non prenda parte all’evento.

Tyrion, con l’aiuto di Varys si dirige al di là del Mare Stretto. Lì l’alleato di Varys, Illyrio Mopatis, fa in modo che Tyrion viaggi con un gruppo di persone alla ricerca di Daenerys Targaryen. Mentre in viaggio, Tyrion capisce che un membro del gruppo è in realtà l’ex ed esiliato Primo Cavaliere del ReJon Connington, e che il ragazzo che dice di essere suo figlio è in realtà il Principe Aegon, creduto morto da tempo. In un bordello a Delhorys, Tyrion viene catturato da un altro uomo in esilio, Jorah Mormont, anche lui alla ricerca di Daenerys per motivi diversi. Sulla via verso Meereen, Tyrion stringe amicizia con una donna nana dal nome Penny. Dopo un naufragio, vengono catturati e venduti come schiavi. Vengono quasi uccisi dai leoni prima di essere salvati da Daenerys che decide di mettere fine al combattimento. Quando il loro proprietario muore, il trio composto da Tyrion, Penny e Jorah, si unisce ai Secondi Figli e Tyrion spera che Ben Plumm cambi nuovamente parte e si unisca alla causa di Daenerys.

Nel frattempo, Jaime pone fine all’assedio di Raventree Hall, l’ultima roccaforte ancora fedele a Robb Stark. Sulla strada di ritorno da Delta delle Acque, incontra Brienne di Tarth che gli dice di seguirla per onorare la promessa fatta a Catelyn Stark di ritrovare Sansa Stark.

Mentre Kevan si sta occupando del risorto Credo Militante, dell’apparentemente vivo Aegon VI e della Compagnia Dorata, viene ucciso nelle sue camere da Varys. Il ragno tessitore spera che l’omicidio di Kevan faccia insorgere ulteriori attriti tra Alto Giardino e Castel Granito e ponga fine ai tentativi di riparare i danni creati durante la reggenza di Cersei. Questi problemi, se uniti con la minaccia rappresentata dai Bolton al Nord, dai Greyjoy e dalla lealtà poco certa dei Dorniani mostrano come il potere della casa Lannister sia tutt’altro che stabile.

Membri conosciuti alla fine del terzo secolo

I membri noti della Casa Lannister durante il lasso temporale narrato nelle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono:

Altre branche

Cugini di primo grado:

La Corte

A Castel Granito

Ad Approdo del Re

Membri Storici