FANDOM


Brandon Stark, solitamente chiamato Bran, è il quarto figlio di Lord Eddard Stark e Lady Catelyn Tully. È uno dei PdV principali nei libri. Bran ha altri quattro fratelli maggiori, RobbJonSansa e Arya, e un fratello minore, Rickon. Proprio come i suoi fratelli, è sempre in compagnia del suo metalupo Estate, con il quale condivide una forte connessione metamorfa. All'inizio della saga Bran ha sette anni. Nella serie TV è interpretato da Isaac Hempstead-Wright.


Bran ha ereditato da sua madre i colori tipici dei Tully, con capelli castano ramati e occhi azzurri. Bran è un ragazzino dolce e riflessivo, ben voluto da tutti a Grande Inverno. Ama scalare ed andare in esplorazione tra le mura e i bastioni del castello. Sua madre una volta afferma che Bran avesse imparato a scalare prima ancora di camminare.


Biografia

Bran è nato a Grande Inverno nel 291 CA. E’ il secondo figlio maschio di Catelyn e Eddard Stark, capo della Casa Stark, e fratello di Robb Stark, Re del Nord. È l’attuale Lord di Grande Inverno. Prende il nome da suo zio, il fratello maggiore di Eddard, Brandon, la cui morte è stata tra i fattori scatenanti che hanno portato alla Ribellione di Robert Baratheon.

Bran ha tre fratelli maggiori, Robb, Sansa e Arya, e uno minore, Rickon. Ha anche un fratello bastardo, Jon Snow. Bran è stato istruito da Maestro Luwin, ed è stato anche addestrato all’uso delle armi. Il suo sogno era quello di far parte della Guardia Reale.

Bran sogna di diventare un cavaliere, e chiede sempre che gli vengano raccontate le loro storie, fino al punto in cui i loro nomi sono diventati "come musica per lui". E' particolarmente interessato alla Guardia Reale, ma rimane deluso quando il padre lo informa che la fratellanza non è più la stessa di un tempo.

Nei libri

Il trono di spade

Per la prima volta, Bran è parte di un gruppo di venti uomini che assistono all’esecuzione da parte di Eddard, di un disertore dei Guardiani della Notte. Sulla via del ritorno verso il castello, il gruppo s’imbatte in una metalupa morta e i suoi cuccioli; Bran, così come i suoi fratelli, riceve uno dei piccolo come animale domestico. Durante la visita reale a Grande Inverno, Bran combatte e vince contro il Principe Tommen sotto la supervisione del maestro d’armi Ser Rodrik Cassel.

Durante una scalata, Bran passa davanti ad una finestra dalla quale vede la Regina Cersei e suo fratello Ser Jaime Lannister mentre fanno sesso. Dopo esser stato scoperto, rischia quasi di cadere per colpa dello shock, ma lo Sterminatore del Re riesce a prenderlo. È poi Jaime a spingerlo dalla finestra con l’intenzione di ucciderlo, così che non sveli il segreto della loro relazione incestuosa, ma Bran sopravvive ed entra in coma.

Mentre è ancora incosciente, grazie al suo metalupo, Bran viene salvato da un tentato omicidio. Durante il coma Bran ha molte visioni, tra le quali un corvo a tre occhi che gli dice che può insegnargli a volare. Grazie alla guida del corvo, Bran si sveglia e dà al suo metalupo il nome Estate. Bran è storpio a causa della caduta e non può più camminare, ma il corvo gli dice che lui è il lupo alato in catene. Dopo il suo risveglio, viene a sapere molte storie del folclore nordico da Maestro LuwinVecchia Nan.

Tyrion Lannister, durante il viaggio di ritorno dalla Barriera, si ferma a Grande Inverno e consegna degli schemi per una sella progettata per il corpo storpio di Bran, nonostante le minacce da parte dei metalupi e di Robb, che in quel momento ricopre il ruolo di Lord di Grande Inverno. Successivamente, durante una cavalcata per testare la sella, Bran cade in un’imboscata di una banda di bruti e disertori dei Guardiani della Notte, ma viene salvato da RobbTheon Greyjoy, Vento Grigio ed Estate.

Inizia in seguito a legare con l’unica sopravvissuta della banda, Osha, grazie al fatto che entrambi credono negli Antichi Dei. Quando Robb chiama i suoi alfieri a causa dell’arresto di Lord Eddard ad Approdo del Re, Bran, che ricopre il ruolo di Lord di Grande Inverno mentre Robb marcia verso sud, testimonia l’incidente con i Greatjon. Nei giorni seguenti, farà un sogno in cui suo padre è nella cripta del castello. Decide di avventurarcisi assieme ad Osha, ma non trova niente. Quasi immediatamente, però, Maestro Luwin riceve un corvo che informa Grande Inverno dell’esecuzione di Ned, comandata da Re Joffrey.

Lo scontro dei re

Dopo la proclamazione di Robb a Re del Nord, Bran, come suo erede, diventa Principe di Grande Inverno e governa il castello in assenza di suo fratello. Diventa amico di Meera e Jojen Reed, figli di un amico fidato di EddardHowland Reed.

Nel sonno, Bran entra spesso nella mente di Estate (nonostante lui sia convinto che di tratti semplicemente di un sogno), e inizia a diventare più selvaggio. Jojen capisce l’abilità da metamorfo di Bran, e gli spiega come usarla al meglio. Dopo aver scoperto delle sue visioni, Jojen afferma che se Bran andasse a nord oltre la Barriera, potrebbe trovare il corvo con tre occhi che appare nei suoi sogni.

Quando Theon Greyjoy tradisce gli Stark e si impossessa di Grande Inverno, Bran e Rickon si nascondono nelle cripte del castello. Per coprire la loro fuga, Theon ordina a Reek di uccidere e scuoiare due bambini, che poi farà passare per Bran e Rickon.

Theon viene tradito da Ramsay Bolton, che brucia Grande Inverno e porta le donne e i bambini sopravvissuti a Forte Terrore. Ramsay non agisce per lealtà nei confronti degli Stark, bensì è in accordo con suo padre per tradirli, massacrando persino le persone leali agli Stark fuori dale mura di Grande Inverno.

I due fratelli e il resto del gruppo si dividono. Rickon e Osha si dirigono a Porto Bianco. Bran, Hodor, Meera e Jojen vanno verso nord per cercare il corvo a tre occhi.

Tempesta di spade

Ramsay Bolton sapeva che I bambini bruciati non erano i veri Stark, perciò manda i suoi uomini a cercare Bran e Rickon. Bran, Meera, Jojen e Hodor viaggiano quindi di nascosto per non incontrarli.

Sulla strada verso la Barriera, si fermano a Corona della Regina. Mentre si nascondono all’interno del castello vedono degli uomini nel villaggio. Estate attacca quegli uomini, tra cui anche il fratellastro di Bran, Jon Snow. Bran entra in Estate e attacca degli uomini che in quel momento stanno cercando di uccidere Jon, dando così l'opportunità a quest'ultimo di scappare. Estate viene ferito da una freccia, ma si riprende grazie alle cure di Meera.

Alla fine riescono ad arrivare alla Barriera. Al Forte della Notte, mentre tutti dormono, Bran viene svegliato da dei passi e sveglia i suoi compagni. Con terrore temono di essere stati scoperti, ma, quando Meera assale gli intrusi, Bran riconosce l'uomo come un membro dei Guardiani della Notte di nome Sam, accompagnato da una bruta di nome Gilly. Sam li conduce verso una porta segreta alla base di un pozzo che li porta sul lato nord della Barriera. Qui incontrano Manifredde, un personaggio enigmatico e ambiguo. Bran, assieme a Jojen e Manifredde, riesce ad estorcere da Sam la promessa di non dire a nessuno che lui è vivo, il che vuol dire nascondere la verità anche a Jon.

Il banchetto dei corvi

Alla Barriera, Sam viene convocato da Jon, ora Lord Comandante, il quale gli parla di un messaggio che ha intenzione di inviare a Re Tommen chiedendo rinforzi. Con amarezza racconta a Sam che una volta Bran aveva battuto Tommen in un incontro con le spade, a Grande Inverno, e continua facendogli notare che ora Bran è morto e Tommen siede sul Trono di Spade. Sam vorrebbe dire a Jon che suo fratello è in verità vivo e oltre la Barriera, ma mantiene la sua promessa e non dice nulla.

La danza dei draghi

Bran, Meera, Jojen, Hodor e Manifredde continuano il loro viaggio nella Foresta Stregata alla ricerca del corvo a tre occhi. Durante il viaggio con i fratelli Reed, Bran inizia ad infatuarsi di Meera, mentre Jojen diventa sempre più magro e debole. La strada è lunga e il clima molto freddo. La compagnia è sul punto di morire di fame, e Bran arriva persino a cibarsi di carne umana mentre è all’interno di Estate. Raggiungono la caverna del corvo a tre occhi, ma, prima di arrivare all’entrata, subiscono un’imboscata da parte di non-morti. Bran entra nel corpo di Hodor e riesce a scacciarli, ma sviene subito dopo e si risveglia all’interno della caverna. Questa è protetta contro Estranei, perciò Manifredde non può entrare. All’interno, il gruppo incontra i Figli della Foresta superstiti e il corvo a tre occhi. Il gruppo incontra una figlia della foresta, Foglia, che rivela loro di averli salvati bruciando i non-morti. Foglia li conduce nelle profondità della caverna, che dirama tra radici e un pavimento di ossa, fino a trovarsi di fronte ad un corpo scheletrico che siede su un trono di radici: il Corvo con tre occhi, l'ultimo Veggente Verde. Bran chiede al Corvo se è in grado di farlo camminare di nuovo, ma il Corvo afferma che si tratta di qualcosa al di fuori della portata dei suoi poteri. Con il cuore a pezzi, gli occhi di Bran iniziano a riempirsi di lacrime, ma il corvo gli dice:

No, non potrai più camminare, però potrai volare.
Il corvo con tre occhi insegna a Bran le pratiche della metamorfosi e dei Sogni verdi. A Bran viene data una crema di semi d’Albero-diga, che risveglia in lui il dono dei sogni verdi. Entra all’interno delle radici dell’albero-diga e viaggia attraverso di loro. Tornando indietro nel passato, riesce a vedere suo padre, Eddard, tramite l’Albero del Cuore di Grande Inverno. Prova a parlare con lui, ma tutto quello che Ned riesce a sentire è un sussurro che attribuisce al vento.




Il corvo con tre occhi spiega a Bran che la sua abilità è di vedere nel passato grazie agli alberi-diga, ma può vedere solo quello che desidera, come suo padre e la sua casa. Il Corvo aggiunge che sebbene possa vedere suo padre, non può però parlarci. Dice:

Anch'io ho i miei fantasmi privati, Bran. Un fratello che amavo, un fratello che odiavo, una donna che desideravo. Attraverso gli alberi li vedo ancora, ma nessuna delle mie parole li ha mai raggiunti. Il passato resta passato. Possiamo trarne un insegnamento, ma non lo possiamo modificare.
Nel frattempo, Bran continua ad entrare dentro Hodor per esplorare le varie parti della caverna. Quando il Corvo lo manda a riposare, Bran sogna di nuovo Grande Inverno grazie all’albero-diga e vede vari pezzi del passato, fino a tornare all’epoca degli Antichi Re dell’Inverno:




  • Suo padre da giovane che prega con la testa chinata: "... che crescano uniti come fratelli, legati solo dall'amore. E che la lady mia moglie trovi nel cuore la forza di perdonare.";
  • Una ragazza e un ragazzino più giovane che giocano con dei rami fingendo che siano delle spade;
  • Un giovane dalla pelle pallida e gli occhi scuri, che taglia i rami dell'albero per creare delle frecce;
  • Altri lord di Grande Inverno: uomini alti e forti dall'aspetto rigido e severo, rivestiti di pellicce e cotta di maglia;
  • Un uomo con la barba, mentre forza in ginocchio un prigioniero, e una donna dai capelli bianchi che lo uccide con una falce di bronzo.

Sembra che Bran contatti Theon attraverso l’albero-diga di Grande Inverno prima che quest'ultimo sia costretto dalle mogli di lancia a salvare “Arya Stark” (Jeyne Poole).


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale